SABATO 14 MAGGIO 2016
VIAGGIO A GENOVA

Spinta verso il mare da scoscesi monti troppo vicini, risulta faticosa da percorrere, difficile da conoscere: scomodissima. E i Genovesi, col mugugno e la parsimonia, fanno la loro parte. Ma, allo stesso tempo, la “Superba” è ricchissima di storia e di storie, di rimandi e di ricordi, di suoni e di sapori, di colori, di odori, di luci abbaglianti, di visuali mozzafiato. E di spiazzanti contraddizioni.
Genova, o la si detesta o se ne è conquistati.
Questa nostra visita, seppure di una sola giornata,
con l’indispensabile commento di un genovese d.o.c. intende viverne in modo non scontato aspetti dell’eccezionale passato e del problematico presente. Nel centro storico più grande d’Europa, nei “caruggi” e nelle “creuse”, nei tegami delle trattorie più tipiche, nelle canzoni dei famosi cantautori, nella spettacolare riqualificazione del porto, nella invenzione dei Rolli, nella “strada più bella del mondo“ (P.P. Rubens dicit in “Palazzi di Genova” Anversa 1622).

scarica il programma

scarica il modulo di adesione